iSpedire

iSpedire

Utilizzare la copertura assicurativa

Domenica, 07 Luglio 2013

collo danneggiatoPerché pagare il supplemento per la copertura assicurativa? Cosa può succedere se non assicuro la spedizione?
Molte volte i clienti hanno fatto questa domanda, e la risposta è sempre la stessa: “in caso di perdita o danneggiamento è previsto il rimborso del valore assicurato (escluse le franchigie)”. Non possiamo entrare nel merito della valutazione economica perché non spetta a noi. È importante però precisare che stiamo parlando di una assicurazione che prevede rimborsi in caso di perdita o avaria, non in caso di ritardo.


Per capire meglio l’argomento è necessario partire dalla legge che regola questo aspetto del trasporto. L’articolo 10 del Dlgs 286 21/11/05 aggiunge i seguenti commi all’art. 1696 del C.C.:
«Il risarcimento dovuto dal vettore non può essere superiore a un euro per ogni chilogrammo di peso lordo della merce perduta o avariata nei trasporti nazionali ed all'importo di cui all'articolo 23, comma 3, della Convenzione per il trasporto stradale di merci, ratificata con legge 6 dicembre 1960, n. 1621, e successive modificazioni, nei trasporti internazionali.
La previsione di cui al comma precedente non è derogabile a favore del vettore se non nei casi e con le modalità previste dalle leggi speciali e dalle convenzioni internazionali applicabili.
Il vettore non può avvalersi della limitazione della responsabilità prevista a suo favore dal presente articolo ove sia fornita la prova che la perdita o l'avaria della merce sono stati determinati da dolo o colpa grave del vettore o dei suoi dipendenti e preposti, ovvero di ogni altro soggetto di cui egli si sia avvalso per l'esecuzione del trasporto, quando tali soggetti abbiano agito nell'esercizio delle loro funzioni.»


Facciamo un esempio pratico per cercare di rendere semplice il concetto:

supponiamo di fare una spedizione di 10 kg da Milano a Roma, e supponiamo che la stessa subisca un urto durante le operazioni di carico e scarico. L’imballo si presenta danneggiato con un chiaro segno di urto. Apponiamo riserva sui documenti i consegna, e apriamo il pacco. Il contenuto si presenta danneggiato in modo irreparabile. Facciamo immediatamente richiesta di rimborso al corriere, presentando tutti i documenti necessari. Il corriere accerta la propria responsabilità provvede al rimborso. A questo punto se avessimo dato mandato al corriere di provvedere alla copertura assicurativa sul valore della spedizione, avremmo ottenuto il rimborso detratto delle eventuali franchigie. Mentre nel caso non avessimo dato mandato di copertura assicurativa, il corriere provvederà al rimborso di € 10,00 salvo valore minore della merce.


Ovviamente è fatta eccezione nei casi in cui sia dimostrabile il dolo o la colpa grava del vettore nell’esercizio delle loro funzioni. Per poter dimostrare il dolo o la colpa grave, servono ovviamente prove oggettive (ad esempio un furto all’interno del magazzino del vettore) impugnabili in tribunali. Quindi stiamo parlando di una procedura piuttosto lunga.

Costo spedizione da 6,95 €

Calcolo costo spedizione

Consigli per la spedizione

Assistenza per spedizione pacco

iSPedire Social Sharing